Rallegratevi: la fine del mondo è vicina!

Catastrofi ambientali, rivolte in medio-oriente, stragi terroristiche, crisi economica globale, Berlusconi ancora al governo. Tutto concorre ad alimentare la paura che la profezia dei Maya sulla fine del mondo nel 2012 possa rivelarsi fondata. Ma la fine del mondo ci deve davvero far paura? Ecco tre motivi per convincersi che assistere alla fine del mondo è (alla fine) un grande privilegio:

  1. Intanto ci siete arrivati. Dicono avverrà nel mese di dicembre, quindi sono altri 16 mesi buoni di vita. Meglio che schiattare domani, no?
  2. Moriremo tutti prima o poi, ma se succede contemporaneamente è un’altra storia. L’aspetto triste della morte è il rammarico di non poter vedere come andrà a finire: non vedere tuo figlio crescere, non assistere al prossimo concerto degli U2, non eleggere un gay come premier, non leggere il nuovo romanzo di Umberto Eco, non vedere l’ultimo film di Clint Eastwood. Ma se ce ne andiamo via tutti insieme (magari appassionatamente), di cosa potremmo rammaricarci?
  3. In genere l’inizio e la fine di una storia coincidono con i capitoli più importanti della stessa. Nessuno ha assistito alla creazione dell’umanità. Noi invece avremo il privilegio di leggere il capitolo conclusivo.

Se nessuna delle tre precedenti argomentazioni vi ha convinto potete sempre attaccarvi all’interpretazione positiva della profezia Maya, quella che annuncia l’arrivo dell’età dell’oro e di un lunghissimo periodo di pace e prosperità per l’intero genere umano. Se invece la fine del mondo non ci sarà, meglio. Non vedo l’ora di leggere il prossimo libro di Umberto Eco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...